mercoledì 22 marzo 2017

LIBRI A BOLOGNA > 22-26 marzo

Forse avrete notato l'assenza del calendario settimanale, solitamente puntualissimo il lunedì mattina o al massimo nel primo pomeriggio. Bene, sto piano piano riemergendo da un'influenza colossale, con febbre da cavallo, mal di gola, tosse e raffreddore, che mi ha letteralmente stesa per cinque giorni. Nella speranza che quel barlume in più di lucidità di oggi sia il presagio della pronta guarigione, proverò ad aggiornarvi su quanto accade a Bologna nei prossimi giorni.

lunedì 13 marzo 2017

LIBRI A BOLOGNA > 13-19 marzo

La-Sere-legge

Un vero weekend primaverile quello appena terminato, con tanto di alberi in fiore ad ogni angolo della città e sole tiepido. E allora ieri mi sono concessa un'altra bellissima passeggiata, senza neve questa volta, ma con la vista degli Appennini, a cavallo tra Romagna e Toscana. In quota sono ancora pochi i fiori sbocciati, ma appena si scende un po', ecco il bellissimo elleboro, insieme a primule e anemoni.

lunedì 6 marzo 2017

LIBRI A BOLOGNA > 6-12 marzo

la-sere-legge

Finalmente ieri sono riuscita a indossare le mie care pedule, dopo più di due mesi a riposo. Perché? Coincidenze, casualità... e un pizzico di sfortuna. Ma abbiamo già rimediato... e, anzi, ho sfoderato persino le ciaspole! Be' sì, come potete vedere da questo scatto, sul crinale non c'era proprio un tempo da favola: visibilità zero, vento e nevischio sferzante come una pioggia di spilli, ma è il bello dell'inverno, no?

venerdì 3 marzo 2017

FRIDA KAHLO. OPERETTA AMORALE A FUMETTI

Frida_Kahlo_Vanna_Vinci


Scheda del libro

TITOLO: Frida Kahlo. Operetta amorale a fumetti
AUTORE: Vanna Vinci
EDITORE: 24 Ore Cultura
ANNO: 2016
PAESE: Italia
TRAMA: Una biografia a fumetti dell’artista messicana, a partire dalla sua infanzia, l’incontro con la pittura, la malattia, l’incidente, gli amori, la politica, il dolore e infine la morte.

lunedì 27 febbraio 2017

LIBRI A BOLOGNA > 27 febbraio-5 marzo

Paolo-Cognetti
Paolo Cognetti alla Libreria Diari di Bordo di Parma
Trasferta letteraria in quel di Parma eseguita con grande successo. Mercoledì scorso io ed E. ci siamo tenute il pomeriggio libero per una gita davvero speciale. Come vi avevo accennato la settimana scorsa, la Libreria Diari di Bordo ospitava infatti Paolo Cognetti e il suo romanzo Le otto montagne. Visto che, almeno per il momento, non sembra avere date in programma a Bologna, ho deciso di cogliere la palla al balzo e andare a conoscere questa libreria indipendente di cui avevo tanto sentito parlare. Piccolina, accogliente, librai sorridenti, simpatici e innamorati del proprio lavoro... insomma, una vera chicca. E anche Cognetti, nonostante la nomea di burbero serioso, ci ha accolti con qualche battuta e risatina sorniona, scaldando il cuore del pubblico che aveva letteralmente invaso ogni angolo della libreria.

mercoledì 22 febbraio 2017

#PARLAchiLEGGE 15


Che cos'è #PARLAchiLEGGE

#PARLAchiLEGGE è una rubrica quindicinale. Ogni 2 mercoledì esce una breve intervista a un lettore. 

Vorresti essere il prossimo? È semplicissimo, non devi far altro che scrivermi a quandolaserelegge@gmail.com

lunedì 20 febbraio 2017

LIBRI A BOLOGNA > 20-26 febbraio

Librerie casalinghe bolognesi - La casa di Barbara

Sono felicissima che stiano prendendo sempre più piede piccoli e grandi eventi in case private. L'idea che qualcuno apra le proprie porte e accolga sconosciuti e condivida con loro il proprio spazio per un paio d'ore, circondati da cultura, incontri, sorrisi e contatti mi emoziona. Mi sembra un meraviglioso antidoto all'anonimato e alla sfuggevolezza di sguardi della città, che spesso ci contagia, volenti o nolenti. Qualche sera fa, per esempio, sono stata al particolarissimo reading (o sarebbe forse meglio dire spettacolo) Chiedi alla polvere, liberamente tratto dal romanzo di John Fante... e quale sorpresa! Una quindicina di persone ammassate in una stanza del grazioso B&B bolognese La casa di Barbara, a pochi centimetri dal "palco", nonché letto a due piazze, sul quale le due autrici e attrici recitavano, senza spazi superflui per l'imbarazzo e la timidezza. Un'immersione nel mondo di Arturo Bandini che, ancora una volta, mi ha ricordato l'urgenza di tuffarmi nella lettura dei romanzi di Fante.