venerdì 22 settembre 2017

LA SERE VI LEGGE... RAYMOND CARVER

la-Sere-vi-legge

Dopo il successone (esageriamo pure!) del primo incontro in compagnia di Alice Munro, La Sere vi legge... continua!
La scelta del prossimo autore da proporvi è stata facile: Raymond Carver è uno di quelli che viene nominato per primo parlando di racconti e non so quante volte, negli ultimi mesi, mi sia stato consigliato da chi conosce un po' i miei gusti. E non si sbagliavano infatti. L'intensità dei suoi racconti e la capacità di catturare l'attenzione e persino il respiro in appena poche pagine mi ha colpita e affondata.
Per scegliere il racconto giusto per la prossima serata, ne ho dovuti leggere diversi, passando da una raccolta all'altra, per poi ricadere su quello più famoso (seppur la scelta risulti un po' banalotta, non potevo che cominciare da lì) e credo che ne sia valsa la pena. E soprattutto credo che questo sia solo l'inizio e che ora non riuscirò più a fermarmi fino ad averli letti tutti. Chissà che non faccia questo effetto anche a voi...

Allora tenetevi pronti perché per la seconda volta, la Sere vi invita a casa sua per un bicchiere di vino e un racconto da ascoltare. Ecco i dettagli.


♧♧♧♧♧♧

Martedì 3 ottobre ore 21.00
La Sere vi legge...
Cattedrale di Raymond Carver, tratto dall'omonima raccolta Cattedrale (Einaudi).

* I posti sono limitati (la casa non è una reggia) ed è quindi obbligatoria la prenotazione, scrivendo a quandolaserelegge@gmail.com. Riceverete così anche le indicazioni su come arrivare.
** A vostra discrezione, potrete lasciare una piccola offerta libera, come contributo alla serata.

♧♧♧♧♧♧


Raymond Carver (1938-1988) è uno dei maggiori scrittori americani del '900, ritenuto il maestro della corrente minimalista. Ha scritto racconti, saggi e poesie. È nato nell'Oregon da un operaio di segheria e una cameriera; fin da ragazzino si è barcamenato tra le più disparate occupazioni, coltivando, allo stesso tempo, una grande passione per la scrittura e la lettura.
Vissuto lontano dall'America dei grattacieli, è sempre stato a contatto con quella parte del Paese che deve tirare a campare, che lotta con le bollette e spesso anche con l'alcol. Lui stesso ha fatto parte di quell'America ed è stato il primo a raccontarla, parlando di fallimenti, di disperazione, di mediocrità.




Cattedrale è la quarta raccolta di racconti di Carver.  Nel libro prevalgono i toni desolati, i fragili equilibri pronti a spezzarsi in conseguenza di eventi all'apparenza secondari, ma anche nella tragedia o nella difficoltà si scorgono piccoli appigli che permettono di andare avanti. In questa raccolta la sua scrittura cambia, e i suoi racconti diventano più complessi sia dal punto di vista delle tematiche che della forma; Carver si distacca dal minimalismo e sente ora la necessità di una espressione più piena, di una linea narrativa meno scheletrica.

lunedì 18 settembre 2017

CALENDARIO LETTERARIO | Bologna dal 18 al 24 settembre

Paolo-Cognetti
Paolo Cognetti alla Biblioteca dell'Archiginnasio
A grande sorpresa, la settimana scorsa si è conclusa con Paolo Cognetti a Bologna per la rassegna Le voci dei Libri, organizzata dal Comune di Bologna insieme alle Librerie Coop. Il programma era stato annunciato solo mercoledì, ma la sala era comunque piena a uovo tra gente seduta e gente in piedi. Dopo un'introduzione decisamente un po' lunga e accademica, Cognetti ha preso la parola e ha ripercorso la sua storia per arrivare a scrivere Le otto montagne. Dal ragazzo timido e innamorato che si rifugia nei libri, all'amore per gli Stati Uniti, gli anni a New York, la sua spiccata predilezioni per il racconto breve (tra i 20 e i 30 anni legge solo quelli), poi il ritorno alla montagna, il silenzio e infine un romanzo. Nella mezz'oretta a lui destinata sciorina una grande quantità di autori americani e italiani che ha profondamente amato e io scrivo, scrivo, ma so di perdere chissà quanti nomi...

mercoledì 13 settembre 2017

#PARLAchiLEGGE #23



Che cos'è #PARLAchiLEGGE

#PARLAchiLEGGE è una rubrica quindicinale. Ogni 2 mercoledì esce una breve intervista a un lettore. 

Vorresti essere il prossimo? È semplicissimo, non devi far altro che scrivermi a quandolaserelegge@gmail.com

lunedì 11 settembre 2017

CALENDARIO LETTERARIO | Bologna dall'11 al 17 settembre

riapriamo-labas
RiapriamoLàbas - 9/9/2017
Dopo un sabato intenso, trascorso completamente in piedi tra i padiglioni della Fiera in occasione del Sana e le vie di Bologna a gridare anch'io RiapriamoLàbas!, ieri per fortuna ci ha pensato la pioggia a fermarmi e lasciare che il mio ginocchio malmesso riprendesse pian piano a funzionare.

martedì 5 settembre 2017

UN BANNER ILLUSTRATO PER LA SERE


Con il temporale di inizio settembre e lo spirito da nuovo inizio, mi è venuta voglia di dare una nuova veste anche alla pagina, utilizzando finalmente la bellissima illustrazione che Victor Sivera ha disegnato apposta per il blog, prendendo spunto dalla vera indole della Sere. Un regalo prezioso, da un amico speciale, che mi è arrivato ormai qualche mese fa, ma che io ho preferito conservare per il momento giusto.

lunedì 4 settembre 2017

CALENDARIO LETTERARIO | Bologna dal 4 al 10 settembre

Corno-alle-Scale
Corno alle Scale

Ci siamo lasciati agosto alle spalle e settembre ci ha subito accolto con qualche acquazzone e un piacevole abbassamento della temperatura. Io ne ho subito approfittato per fare una bella camminata in Appennino e andare a vedere i primi colori caldi di fine estate. E come ai tempi della scuola o come capita agli insegnanti, anch'io vedo spesso nel rientro dalle ferie un nuovo inizio, carico di progetti e voglia di cambiare. La settimana scorsa vi ho già annunciato la vera novità, che spero vi e ci accompagnerà nei prossimi mesi: La Sere vi legge, un ciclo di letture alla scoperta del racconto breve, in cui voi dovrete solo ascoltare. Qui trovate tutti i dettagli e, caso mai vi interessasse, ci sono ancora un paio di sedie libere, ma è meglio affrettarsi.

lunedì 28 agosto 2017

LA SERE VI LEGGE... Alice Munro

la-sere-vi-legge

Potremmo dire che il mondo dei lettori si divide in due: a chi piacciono i racconti (pochi) e chi è un po’ allergico (i più). La Sere appartiene decisamente alla seconda categoria e se ne vergogna anche un po'. Ma è indubbio che noi allergici ci perdiamo alcune chicche davvero uniche, precludendoci autori che proprio nel testo breve hanno dato il meglio di sé.