CHI È LA SERE

Sogno una casa piena di libri. Alle pareti, sul tavolo di cucina, sul comodino, sul mobile del bagno… per terra in salotto, sotto al letto. A mio parere ne possiedo pochissimi, secondo chi condivide casa con me, ne ho anche da vendere. Alcuni li leggo, altri semplicemente li accumulo. Nella mia borsa ce n’è sempre uno, pronto per ogni occasione.

Il posto più strano in cui mi è capitato leggere? Al cinema, in attesa del film.

Difficilmente ne comincio più di uno alla volta e quasi mai leggo a letto.
Amo uscire dai confini italiani e quindi leggo spesso di Svezia, Islanda, America o Giappone… in italiano, inglese e spagnolo e sempre solo su carta.

7 commenti:

  1. Sei proprio tu! Non ci vediamo da tanto ma questa descrizione ti riassume alla perfezione ;-)
    Un abbraccio,
    Erika

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Grazie Erika! Ah ah, che carina... in effetti la passione per i libri me la porto dietro da tempi immemori. :)

      Elimina
  2. Buongiorno!
    Ti ho scoperta cercando in rete recensioni di "Eccomi"... non avrei mai immaginato di essere cosi' interessata da una recensione NEGATIVA a un libro che vorrei leggere, che mi sono fatta regalare e che leggerò, comunque... dopo aver molto amato i due precedente dell'autore. In effetti hai dato un punto di vista interessante, questo ritorno alla letteratura di Foer è stato salutato con più ovazioni di quello del messia, quindi sono curiosa! Hai letto niente della ex-moglie di Foer, Nicole Krauss? A me è piaciuto molto "La storia dell'amore", secondo me è molto più brava lei!
    Anch'io ho un angolino blog, se ti va di venire a trovarmi mi trovi qui: http://evapalumbo.blogspot.it/
    Ciao e buona settimana

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Ciao Eva!
      Grazie mille Per il messaggio... e sono curiosissimo di sapere cosa penserai di Eccomi, libro che certamente io non ho amato, ma che ha scatenato grandi discussioni tra i lettori.
      Non ho mai letto niente della sua ex-novo, ma magari recupererò presto. Grazie per il consiglio! :)
      Verrò a trovarti sul tuo blog!

      Elimina
  3. Eugenia Borghi31 maggio 2017 11:25

    Ciao Sere,
    anche io sogno una casa come la tua e un po' ce l'ho ....per fortuna che poi posso depositare qualcosa in un'altra casa
    Quanto alle fortissima frase di Giancaro Consonni, come lo capisco, io sempre leggo sul bus e quando tiro su gli occhi sono già 3 o 4 fermate oltre casa mia :(( Ho sempre pensato si smettere sul bis ma non riesco, il viaggio invita...

    Mi chiamo Eugenia e ti ho conosciuto tramire Arturo Balostro, persona fantasctica, che condivide il tuo blog.

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Ciao Eugenia,
      Ma che piacere... eh sì, Arturo è proprio una bellissima persona! :)
      Ah Ah... allora non sono l'unica che allunga i viaggi in autobus a suon di letture. Questo mi rincuora molto, davvero.
      Serena

      Elimina
  4. Questo commento è stato eliminato dall'autore.

    RispondiElimina

Commentate, commentate!!
Sono curiosissima: voi cosa ne pensate? Opinioni simili o diverse, riflessioni e pensieri sconclusionati... tutto fa brodo (come si dice dalle mie parti)... e tutto arricchisce.

Non saranno invece benvenuti messaggi di spam, offese e volgarate in generale. Scusate la precisazione. E grazie, amici lettori!!